Per fermare la strage stradale .... precedenza alla vita... sempre  A.I.F.V.S. onlus
         
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Giornata mond. ONU
Menù principale
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Collaborazioni
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
+ pages
L'Associazione AIFVS
Video AIFVS
+ Memorial
+ Servizi giornalistici 2015
+ Servizi giornalistici 2014
+ Video Memorie
Agenda
Galleria foto
+ Fiaccolata per Umberto e Daniele
+ Giornata Mond. Del Ricordo
+ Grosseto
+ I Corti di Mauri
+ La AIFVS dal papa
+ Manifestazioni delle croci
+ Memorial Stefano e Fabio
+ Mobility DAI
+ Motor Show
+ Riva-del-Garda
+ Sede Cinisello B
+ Sede Matera
+ Sede Torino
+ Sede di Potenza
+ SicilyAwards
+ Una notte per la vita
+ UnioneNazionaleCavalieri
+ articoli stampa nazionale
+ calcio
+ fossalta
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork
 

Chiudi

Altri Video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

Giornata del ricordo
POLICY socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1734

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 4
Opuscoli 10° volume 2009: Luigi Ciaramella

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Luigi Ciaramella  19 anni,  - Cerra Sool Brasile  08 0aprile 1989  
Lido Ischitella (CE) 31 luglio 2008

Luigi Ciaramella.jpgQuel maledetto giorno del 31 luglio 2008 ha perso la vita mio figlio Luigi di 19 anni.
Tutte le mattine si recava sul posto di lavoro con il suo motorino, svolgeva attività di salvataggio sul lido balneare di Ischitella. Ma quella mattina è stato costretto a prendere la mia macchina, perché per sbaglio nel motorino la sera prima non aveva messo benzina, bensì gasolio.
Uscì di casa verso le 7,20 e prima di uscire papà gli raccomandò di fare piano, ma lui rispose di non preoccuparsi: quelle furono le ultime parole di mio figlio Luigi.
Verso le ore 9 chiesi a mio marito se aveva telefonato a Luigi, ma lui mi rispose di non preoccuparmi, tanto Luigi era uscito con la macchina, considerandola  più sicura del motorino. Eppure io mi sentivo agitata fino a che non ebbi un brivido e pensai subito che qualcosa non andava, tanto che chiamai immediatamente Luigi, ma mi rispose un’altra voce che mi chiedeva dove io abitassi. Credevo di parlare con il titolare del luogo di lavoro di Luigi, ma crudelmente quella voce mi disse che Luigi aveva avuto un incidente e si trovava alla medicina legale di Caserta. In quel momento cominciai a gridare e mio marito mi tolse il cellulare dalle mani, e così crudelmente anche a lui è stato detto che se volevamo vedere nostro figlio dovevamo recarci alla sala mortuaria di Caserta.
Perché ci fecero andare a Caserta e non sul luogo dell’incidente, visto che Luigi era morto?
Abbiamo impiegato tanto tempo per arrivare a Caserta, perché eravamo in stato confusionale e tuttavia siamo arrivati prima noi e poi nostro figlio.
È passato un anno, ma i nostri dubbi sono sempre presenti. Il giudice è andato sul luogo dell’incidente? Chi ha fatto le indagini? Siamo stati imbrogliati? Hanno depistato la verità? Chi ha fatto sciacallaggio sulla vittima, rubandogli i soldi e le scarpe?
Il primo agosto alle ore 12 mi hanno dissequestrato la macchina, ed alle ore 15 ci hanno fatto vedere Luigi, e notai che mio figlio non aveva potuto avere un colpo di sonno o un infarto, perché aveva le mani come se stesse guidando ancora. Dietro nostra sollecitazione chi indagava ha fatto le foto alla macchina l’1/8/08 alle ore 16. E solo un anno dopo, il 7/7/09, mi sono state date le foto dal pm, ed ho riscontrato delle anomalie, il danno era visibile in quelle foto e non era da ricondurre ad un colpo di sonno.
La cosa che ci tormenta di più è sapere da un testimone che nostro figlio alle ore 7,38 era seduto sul suo sedile di guida con il capo leggermente inclinato verso destra, la telefonata al pronto soccorso arriva alle ore 7,56, i soccorsi arrivano alle ore 8,13 e dichiarano che era riverso sul sedile del passeggero con la testa in basso.
Chi ha spostato nostro figlio e perché, forse era ancora vivo?
Il nostro cuore è carico di dolore, di dubbi, di sofferenza.

La mamma Elena ed il papà Biagio Ciaramella.

altre info su http://www.ciaramellaluigi.com

 


Data creazione : 22/08/2009 * 16:52
Ultima modifica : 17/07/2010 * 00:12
Categoria :
Pagina letta 52407 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Opinioni su questo articolo


Commento n. 10 

da Biby il 31/08/2009 * 21:37

Un pensiero tanto tanto sentito a voi tutti....un pensiero speciale verso il cielo...Vi sono vicina con tutto il bene di cui ne sono capace...con affetto Biby.

Commento n. 9 

da micia71 il 28/08/2009 * 10:02

Cari genitori Elena e Biagio, conoscevo gia'la vostra tristissima storia; avevo seguito il programma "Ricomincio da qui" in gennaio ed ero rimasta colpita dagli strani eventi accaduti in seguito alla tragedia di Luigi;
Vi abbraccio forte con tutto il mio afetto; un pensiero al caro Luigi. sara'un bellissimo angelo!

Commento n. 8 

da angeloantonio il 25/08/2009 * 23:59

ho letto attentamente la storia del nostro caro Luigi mi dispiace molto e' sono molto irridato, per non dire incazzato ancora di piu' in questa giustizia che qua' in italia non ce mai stata, gia' in se stessa la giustizia e lenta e ingiusta poi ti depistano le indagini questa e una vera vergogna,io su le mie spalle ho come esperienza per la morte di mio figlio Angelo il mio Angelo ha ragione il 1000x1000 e ci sono voluti ben 7 anni di penale il 27 novembre di quest'anno ci sara' la prima udienza civile sperando di non avere l'ennessimo rinvio ormai io sono stanco di questa ingiustizia che soccombe sulla nostra pelle,dico a te caro papa' Biagio non smettere mai di lottare che e molto dura,vedrai che con l'aiuto dei nostri Angeli piano piano avrete giustizia ti abbraccio

Commento n. 7 

da AnnaMaria il 23/08/2009 * 22:13

Questa storia è allucinante, comunque, dovete andare avanti, per vostro figlio, lo dovete a lui e lo dovete a voi stessi.

Luigi vi accompagnerà e vi seguirà in questo difficile cammino.

Con affetto, Anna Maria.


Commento n. 6 

da danyeumbe il 23/08/2009 * 21:34

CIAO MAMMA  ELENA   ANCHIO COME  TE  SONO  MAMMA  DI DUE  ANGELI  INVESTITI  SULLA  STRADA   DA  PIRATI   OPUSCOLO   N 9    UMBERTO E  DANIELE   SANITA'  CHE  DIRE  LOTTA  PER  AVERE   GIUSTIZIA  UN  ABBRACCIO   LUCIANA


Commento n. 5 

da biagioLuigi il 22/08/2009 * 22:48

Grazie a tutti voi ma vorrei tanto che queste cose non accadessero mai... Perchè è troppo grudele, quello che hanno fatto a mio figlio posso definirlo solo mostruosità ...E un dolore molto forte ma io devo farcela devo andare avanti per mio figlio.Lui merita giustizia cm tante madri cm me...Anche io cn il cuore vi sn vicino...Per il dolore che ho dentro e che ci lega a tutti noi, non ci sn parole per desciriverlo...Un bacio  tutti voi MAMMA ELENA...Per il mio angelo LUIGI.... Se volete visitare il sito di LUIGI www.ciaramellaluigi.com Bacio

Commento n. 4 

da rosalba il 22/08/2009 * 22:12

Cara Elena mi sembra di rivivere la mia tragedia , il corpo spostato , chi dice che era riverso sul lato passeggero e chi invece afferma che era con le mani sul parabrezza , tutto può essere accaduto , ma tu devi lottare per arrivare alla verità come ho fatto io . Luigi era uno splendido giovane , a lui un dolce bacio e a voi genitori un abbraccio forte

Rosalba Romano responsabile provinciale dell'A.I.F.V.S. sede di Potenza


Commento n. 3 

da FabioPatrick il 22/08/2009 * 19:09

Leggo questa tragica storia e resto basito dai dettgali, dallo ..sciacallaggio. Circa poi la telefonata, il modo in cui hanno dato notizia a questa povera famiglia...non può che muovermi sdegno.A voi cari genitori, tutto il mio sostegno e comprensione.A luigi un pensiero caro, certo che da oggi avrò altro povero ragazzo a portar nei miei pensieri.Mi dispiace...mi mancano le parole.

Commento n. 2 

da erina il 22/08/2009 * 18:51

..........carissima elena..............non ho parole.......non ne ho più....così come credo di aver esaurito le lacrime.....prego il signore affinchè riesca a consolare il tuo cuore e quello di tuo marito....sappiate che non siete soli in questo lungo cammino chiamato sofferenza.....di una cosa sono certa...il vostro luigi....da lassù.....proteggerà sempre voi e tutte le persone che lo hanno amato........

un caro abbraccio....erina...mamma di giuseppe magnifico.....


Commento n. 1 

da peppe il 22/08/2009 * 18:12

Addirittura hanno prelevato scarpe e soldi? d

Rimango allibito...anzi, non voglio nemmeno credere che qualcuno abbia fatto una cosa del genere...

Un pensiero  per luigi...

InizioPrecedente10 pagine precedenti [ 51 52 53 54 ] SuccessivoFine
Social

^ Torna in alto ^