Vittime della strada non è vero che a ucciderli sia bastato “un attimo di distrazione”:  no, ci son voluti anni di colpevole indifferenza   A.I.F.V.S. onlus

         
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Giornata mond. ONU
Menù principale
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Collaborazioni
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
+ pages
L'Associazione AIFVS
Video AIFVS
+ Memorial
+ Servizi giornalistici 2015
+ Servizi giornalistici 2014
+ Video Memorie
Agenda
Galleria foto
+ Fiaccolata per Umberto e Daniele
+ Giornata Mond. Del Ricordo
+ Grosseto
+ I Corti di Mauri
+ La AIFVS dal papa
+ Manifestazioni delle croci
+ Memorial Stefano e Fabio
+ Mobility DAI
+ Motor Show
+ Riva-del-Garda
+ Sede Cinisello B
+ Sede Matera
+ Sede Torino
+ Sede di Potenza
+ SicilyAwards
+ Una notte per la vita
+ UnioneNazionaleCavalieri
+ articoli stampa nazionale
+ calcio
+ fossalta
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork
 

Chiudi

Altri Video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

Giornata del ricordo
POLICY socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1734

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 19
Opuscoli 10° volume 2009: Alberto Guffanti

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Alberto Guffanti 26 anni Olgiate Comasco (CO) - 25 marzo 1976  - 26 maggio 2002

Alberto Guffanti.jpgEra il 26 Maggio del 2002, una domenica tranquilla come le altre, ma non sapevamo ancora che da quel giorno tutto sarebbe cambiato per sempre.
Mio fratello Alberto, un ragazzo stupendo di 26 anni, pieno di vita, sorridente e con una marcia in più in ogni cosa che faceva, tornava a casa nel tardo pomeriggio, dopo aver accompagnato la sua ragazza, con la sua moto, una Ducati 900 SS gialla, la sua passione!
Percorreva la canturina in direzione per Como, quando all’altezza dei semafori d’Albate, la signora Laura Paggi con a bordo pure i suoi figli, gli ha tagliato la strada immettendosi da una via laterale privata senza nessuno sbocco e da dove non esce mai nessuno.
Senza un perché mio fratello, a detta dei testimoni dopo aver fatto di tutto per evitarla e per non causare un incidente avendo visto i bambini sui sedili posteriori, è stato sbalzato dalla sua moto ed è finito contro un palo per colpa della signora che con incoscienza ha iniziato la sua manovra per poi arrestarsi più volte ed infine colpendolo e provocandone la morte sul colpo!
La giustizia ci ha dato ragione; ma nulla è la pena di quella signora, che non si è nemmeno pentita o scusata con noi, in confronto al nostro dolore.
Lui non c’è più e per quanto ci crediamo che lo ritroveremo in paradiso, la vita senza di lui non può esser uguale a prima.
Ci manca tutti di lui, il suo sorriso che ogni mattina ci dava coraggio e speranza, era come il sole, con lui tutto era speciale anche una giornata brutta si trasformava in positiva.
Ti volgiamo bene, ti sentiamo sempre vicino, aiutaci nel nostro cammino fino a quando potremo stare di nuovo tutti insieme.

Tua sorella Laura, la tua mamma e i tuoi cari.

 


Data creazione : 10/02/2009 * 23:45
Ultima modifica : 11/02/2009 * 00:04
Categoria :
Pagina letta 8113 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Opinioni su questo articolo


Commento n. 15 

da piera il 28/11/2009 * 18:55

CIAO LAURA SONO LA MAMMA DI MAURIZIO CANOBBIO VOL 7, HO LETTO LA STORIA DEL TUO ALBERTO, MA POSSIBILE CHE QUESTE PERSONE E NON ABBIANO UN MINIMO DI PENTIMENTO''''''''''''''''''''''''''''''' ANCHE MIO FIGLIO HA FATTO DI TUTTO PER EVITARE SARA FOSTER..........................ANCHE LUI AVEVA RAGIONE.......................... PERO' LUI NON C'E' PIU' E LEI CONTINUA LA SUA VITA, LE HO CHIESTO COME HA FATTO.............RISULTATO...........MI HA DENUNCIATA..........BACIO STAI VICINA AI TUOI GENITORI

Commento n. 14 

da PAPPULIN il 20/10/2009 * 19:12

Ciao Alberto ,un saluto alla tua famiglia condividiamo lo stesso dolore purtroppo,vi sono vicina Buonaserata e un abbraccio

Commento n. 13 

da FabioPatrick il 18/08/2009 * 19:28

Un abbraccio a voi ed un pensiero per Alberto, motociclista come noi.Con affetto, Sergio.

Commento n. 12 

da labu il 18/08/2009 * 15:44

Ogni petalo dei fiori che ogni giorno ti portiamo rappresentano la tua bontà, serenità e gioia di vivere.

Aiutaci nel nostro difficile e tortuoso cammino!

labu e mamu..ti vogliamo sempre bene!


Commento n. 11 

da Sergio il 16/06/2009 * 13:29

Un caro pensiero per Alberto, un abbraccio grande a voi tutti.Con affetto, Sergio.

Commento n. 10 

da Sergio il 04/06/2009 * 11:35

Si, ci mancano, e delle volte, spesso, non riusciamo a farcene una ragione..malgrado il tempo che passa.Vi sono vicino. Ciao Alberto, prova a dar loro un po di serenità...a tutti noi, tutti voi, datecela se potete.Con affetto, un abbraccio.
Sergio.

Commento n. 9 

da labu il 27/05/2009 * 18:53

Grazie Sergio,è vero il dolore a volte è insopportabile.

La mamma di Alberto.


Commento n. 8 

da Sergio il 27/05/2009 * 08:14

Un pensiero per voi, per il vostro adorato figlio e fratello.Non siete soli...Con affetto, Sergio.

Commento n. 7 

da Sergio il 22/04/2009 * 19:25

Gli ho persi entrambi i fratelli, con modalità simili. Vi comprendo, più di quanto possiate immaginare. Nessun rimpianto da parte di chi...nessun cenno, il dolore è resterà solo nostro, a giorni insopportabile, in altri più mesto.Un abbraccio Laura, a te ed ai tuoi Genitori.

Commento n. 6 

da CRY il 01/03/2009 * 23:33

ciao laura non ci sono parole, la sofferenza e tanta ti capisco pienamente! anche io ho perso un fratello. ti do un abbraccio grandissimo.

cristina podda.

InizioPrecedente [ 1 2 3 ] SuccessivoFine
Social

^ Torna in alto ^