Rinnova subito la tua adesione per rendere più forte la nostra Associazione.  A.I.F.V.S. onlus
         
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Giornata mond. ONU
Menù principale
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Collaborazioni
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
+ pages
L'Associazione AIFVS
Video AIFVS
+ Memorial
+ Servizi giornalistici 2015
+ Servizi giornalistici 2014
+ Video Memorie
Agenda
Galleria foto
+ Fiaccolata per Umberto e Daniele
+ Giornata Mond. Del Ricordo
+ Grosseto
+ I Corti di Mauri
+ La AIFVS dal papa
+ Manifestazioni delle croci
+ Memorial Stefano e Fabio
+ Mobility DAI
+ Motor Show
+ Riva-del-Garda
+ Sede Cinisello B
+ Sede Matera
+ Sede Torino
+ Sede di Potenza
+ SicilyAwards
+ Una notte per la vita
+ UnioneNazionaleCavalieri
+ articoli stampa nazionale
+ calcio
+ fossalta
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork
 

Chiudi

Altri Video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

Giornata del ricordo
POLICY socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1734

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 6
Blog - Sicurezza stradale

Sicurezza stradale

Proposte per fermare la strage stradale  -  da AIFVS onlus

DECRETO SICUREZZA STRADALE E CONFISCA AUTO
Alcuni se ne invischiano del decreto di legge che prevede la confisca dell'auto, infatti tanti si fanno pizzicare e poi piangono "non è giusto che lo stato si prenda anni di sacrifici per rinpinguire le proprie casse"

Per i pochi che non lo sanno il decreto prevede:

La confisca dell'auto nel caso che si superi il tasso alcolemico nel sangue di 1.5 g.per  litro. Qindi parecchio ubriaco e non un paio di bicchieri ma molto di più.

Quello che pochi invece sanno  è che in caso di sequestro e confisca dell'auto i costi del deposito  sono sempre a carico del trasgressore, quindi se l'auto rimane in deposito per tre anni prima di essere venduta all'asta e opotizzando 4 € al giorno di deposito il trasgressore si troverà a pagare oltre alla salatissima multa, la perdita dell'auto e la sospensione della patente, anche alcune migliaia di €uro di  deposito che lo stato si prenderà in ogni caso oltre al ricavato della vendita all'auto.

Per quelli che invece si credono furbi e che  stanno architettanto di fare guidare l'amico buona scelta, se non è ubriaco  ma nel caso che lo fosse si eviterebbe la confisca ma non il fermo amministrativo di almeno 90 giorni, la multa salatissima oltre la denuncia e il ritiro di patente.

Le stesse sanzioni si appilcano per chi si rifiuta di sottoporsi al test o peggio chi viene beccato alla guida dopo avere assunto stupefacenti.

Il buon senso ci dice chi guida non beve e chi beve non guida

Pubblicato il 08/06/2008 * 18:22  
Tutti i Post  Anteprima di stampa  Stampa pagina 


Commenti


InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 ] SuccessivoFine

Commento n. 41  -   da  admin il 26/06/2008 * 14:58

Quello che scrive Anna è sconvolgente, quindi la scelta sulla canzone di Rino Gaetano non è stata una coincidenza ma una cosa collaudata.
E' vergognoso, certe persone passerebbero sopra il cadavere della propria madre per i soldi.
Chi si aspetta risposte della FIAT al form dei reclami può stare tranquillo. NON NE AVRA' ma noi continuiamo a rompergli le scatole.
Giorgio Giunta AIFVS Pavia

Commento n. 42  -   da  antoniomiroddi il 26/06/2008 * 21:19

scusate, lo chiedo a  voce bassa ed umilmente: ma non si potrebbe fare di più?

Commento n. 43  -   da  Biby il 26/06/2008 * 21:27

Credo che la nostra associazione si adoperi ogni giorno per fare il possibile..ancor di più..con tante idee,legali qualificati e seri,persone che sanno cosa e come proporsi di fronte a queste orrende realtà che ci hanno colpito...Se lei ha qualche idea ancor più valida credo possa trovare sicuramente appoggio...anche se l'appoggio maggiore dovrebbe essere nelle teste di chi ha governato e governa la nostra povera (da questo fronte si può dire)Italia del rispetto..Un cordiale saluto...Bibyk

Commento n. 44  -   da  antoniomiroddi il 26/06/2008 * 22:24

La ringrazio Biby per le cortesi osservazioni, ma Lei accantoni la speranza che i governanti mutino la propria testa. Mi scusi, ma l’esperienza, non un pregiudizio ideologico, mi rendono convinto, purtroppo, di quanto mi permetto dirle. Se la gente, se noi, non ci muoviamo, non accadrà nulla perché chi comanda e chi vende auto sono le stesse persone o meglio appartengono alla medesima nomenclatura e temo pure che i morti del sabato sera facciano molto comodo. Ma questo è un altro discorso. Nessuno ha mai neanche tentato di combattere la battaglia delle stragi sulle strade. Ci mobilitiamo per guerre lontanissime e non si è fatto mai nulla per questa sorta di guerra civile che incredibilmente si combatte da noi, per strada. Io cosa farei: denunzierei al garante come pubblicità ingannevole tutte le pubblicità che a sostegno della presunta sicurezza dell’auto menzionano le famose stelle euro ncap senza precisare che le prove di urto frontale sono effettuate a 64 km/h le prove di urto laterali sono effettuate a 50 km/h; le prove di urto contro finti pedoni sono effettuate a 40 km/h. Velocità ridicole. E le stelle vengono strombazzate per dire che l’auto che arriva a 220 km è sicura!  Questa è sicuramente pubblicità ingannevole e verrebbe cassata dal garante, sicuramente. Bè, Biby, questo potrebbe essere fatto dalle Associazioni come la Vostra. Da subito. Con un’autorevolezza infinita. Ed a costo zero. Questa come prima cosa. Un cordiale salute anche a Lei gentile Signora.e 

Commento n. 45  -   da manu il 27/06/2008 * 18:09

Questa pubblicità è assurda, come avete già scritto in tanti; ma la cosa che mi fa davvero rabbia à che smbra sia iniziata (da molto ormai) una gara a chi produce la macchina che va più veloce....questo vale anche per le moto!!! Se in autostrada il limite è 130km/h smettesero di produrre macchine che arrivano anche, e a volte oltre ai 300km/h! La maggior parte di questi mezzi sono di proprietà di ragazzi giovani, troppo giovai e che oltre a mettere a rischio la loro vita mettono a rischio anche quella degli altri!!

Commento n. 46  -   da  corinne il 29/06/2008 * 23:52

hai perfettamente ragione Manù.

leggevo su di un sito dedicato a non so che auto il giornalista che definiva "noioso" il limitatore automatico della velocità a 250km/h! noioso.

La nuova maserati dichiara orgogliosa una velocità da raccapriccio per un'auto da strada non da circuito.

Commento n. 47  -   da  riccardo il 30/06/2008 * 23:02

domanda sottovoce: ma l'Associazione e le altre con le quali è collegata, in concreto, cosa stanno facendo?

Commento n. 48  -   da  admin il 01/07/2008 * 20:21

L'associazione si sta muovendo certamente e non solo su questo fronte, per quanto riguarda la pubblicità ingannevole ecc....
Tuttavia, è evidente la latitanza per chi ha investito centinaia da migliaia di €uro per questa pubblicità se ne guarda bene e darti il suo cellulare o quello del responsabile dello spot e dire ci dispiace, da domani mi faccio licenziare perchè non capisco un ca....(!)
Le cose non stanno così sono il potere in assoluto e mai molleranno l'osso fino a quanto non avranno finito di spolparlo.
Non gliene frega un ca... (!) delle vittimne della strada della associazione e di chiunque tocca i loro interessi.
Nel form della FIAT dove si mandano le lamentele se inserite qualche parola chiave tipo vittime o simili. il form non ti fa mandare niente a loro interessa vendere, x il resto sanno benissimo che hanno un santo in paradiso e una chiave che apre tutte le porte, Sant' €uro
Giorgio Giunta

Commento n. 49  -   da  antoniomiroddi il 02/07/2008 * 00:26

Tutto vero, allora bisogna sforzarsi di trovare le soluzioni per spezzare le corna luciferine che adornano le teste di questi criminali. E’ impensabile che i buoni perdano ed i cattivi continuino a vincere. E’ difficile ma il mezzo deve esserci. Deve.  Antonio Miroddi

Commento n. 50  -   da  Biby il 02/07/2008 * 14:06

Io credo cha tante gocce facciano un mare...forse nel tempo poco per volta si riuscirà ad avere un pò si soddisfazioni...ma nessuno ha la bacchetta magica per cambiare questo sistema in tempi brevi...MAGARI potessimo tutti avere giustizia per i nostri cari che la legge non tutela neanche la loro memoria...e MAGARI esistesse un mondo migliore per tutti noi,capace di non avere dei dolori nella vita così grandi!!!Io nella nostra associazione CREDO molto...ne fanno parte persone meravigliose che fanno tanto ogni giorno per tutti e credo siano proprio loro per primi a cercare quella famosa BACCHETTA MAGICA per cambiare tante cose SUBITO..con affetto Bibyk
InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 ] SuccessivoFine

Rubriche

ChiudiAlcol e guida

ChiudiBambini vittime della strada

ChiudiGiornata del ricordo

ChiudiGiustizia negata

ChiudiPubblicità pericolose

ChiudiRiforma codice della strada

ChiudiSicurezza stradale

ChiudiStrage Motociclisti


Ultimi post sul Blog
Ultimi commenti

Archivi
01-2021 Febbraio 2021 03-2021
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
Social

^ Torna in alto ^