“La Vita ha bisogno di te …Amala!”  ( Premio Valeria M.)  AIFVS
         
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Giornata mond. ONU
Menù principale
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Collaborazioni
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
+ pages
L'Associazione AIFVS
Video AIFVS
+ Memorial
+ Servizi giornalistici 2015
+ Servizi giornalistici 2014
+ Video Memorie
Agenda
Galleria foto
+ Fiaccolata per Umberto e Daniele
+ Giornata Mond. Del Ricordo
+ Grosseto
+ I Corti di Mauri
+ La AIFVS dal papa
+ Manifestazioni delle croci
+ Memorial Stefano e Fabio
+ Mobility DAI
+ Motor Show
+ Riva-del-Garda
+ Sede Cinisello B
+ Sede Matera
+ Sede Torino
+ Sede di Potenza
+ SicilyAwards
+ Una notte per la vita
+ UnioneNazionaleCavalieri
+ articoli stampa nazionale
+ calcio
+ fossalta
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork
 

Chiudi

Altri Video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

Giornata del ricordo
POLICY socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1734

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 11
Opuscoli 10° volume 2009 Enzo Diaferia

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Enzo Diaferia  66 anni,  4 dicembre 1941 - Ciampino (RM) 27 novembre 2008

Vincenzo Diaferia.jpg

 Angelo mio con i baffi, Papone Caro,

l' Avvocato mi ha portato il tuo fascicolo, depositato agli atti ieri dal Magistrato in Tribunale... sono tornata a casa e ho cominciato a leggere...

Papà  tu  avevi prestato la massima attenzione su tutto... questo dice il verbale... " il pedone DIAFERIA aveva segnalato con ogni mezzo la presenza di un ostacolo e/o persona, inserendo alla autovettura le luci di intermittenza, accostandosi fuori dalla carreggiata , nel normale senzo di marcia  e attaversando da sinistra a destra. Il Sig. Claudio Gentili , se avesse percorso il tratto di strada interessato  con il limite di velocità indicato di 50 Km /h, invece di 75 Km. avrebbe avuto uno spazio di frenatura sufficiente per non colpire il pedone DIAFERIA, colpito oltretutto a frizione spinta  e questo avrebbe anche  dato modo al pedone stesso  di accorgersi dei fari anabbaglianti che si avvicinavano  verso di lui  etc .

Questa tua morte ha portato via tante persone con se papà... il percorso di vita mio e di Alessia sarà segnato per sempre ... la tua assenza, la tua mancanza la sentiamo troppo... e i tuoi nipotini maschi di soli 5 e 9... quanto li hai desiderati papà. Mamma non si riprenderà più ...   tu sai quante ne ha passate...stavate insieme da 48 anni...e questa è stata un' altra prova grande, ma questa volta non ci sei tu che la proteggi. La sua vita si è fermata il 27 di novembre alle ore 18. 30 quando  i carabinieri sono venuti a casa per comunicarle la tua morte...

Io spero papà  che lui abbia veramente capito cosa ha fatto . io spero che lui ora vada piano in macchina e che ogni volta che percorre  via delle capanne di marino civico 2/b, rallenti e ti chieda scusa... 

 GRAZIE PAPONE CARO.... perchè devo a te l' amore che è in me, devo a te la mia bontà...  la mia umiltà... devo a te il mio sorriso ... devo a te i miei grandi occhi verdi .... questi occhi che non potranno invecchiare mai su di noi... tutto invecchia sai, ma gli occhi non invecchiano mai e dal mio cuore vivrà forte in me la speranza di poterti un giorno riabbracciare forte a me, riposa  in pace papà, quella pace eterna che ti meriti...

Abbi cura di te angelo mio con i baffi.

Arianna Diaferia

 

  

 

 

Pubblico anche questa poesia

La morte non è niente, sono solamente andato nella stanza accanto.

Io sono io, voi siete voi. Quello che gli uni per gli altri, lo siamo sempre.

Datemi il nome che mi avete sempre dato. Parlate con me come avete sempre fatto.

Non adoperate un tono diverso. Non abbiate un’ aria triste e solenne. Continuate a ridere di quello che ci faceva ridere insieme. Ridete, sorridete, pensate a me, pregate per me, che il mio nome sia pronunciato come lo è sempre stato senza enfasi di alcun tipo, senza traccia d’ombra. La vita significa quello che ha sempre significato, è quella che è sempre stata, il filo non è tagliato.

Perché dovrei essere fuori dai vostri pensieri? Solo perché sono fuori dalla vostra vista?

Io vi aspetto, non sono lontano, semplicemente dall’ altra parte del cammino.


Data creazione : 26/01/2009 * 20:25
Ultima modifica : 07/10/2009 * 19:53
Categoria :
Pagina letta 47782 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Opinioni su questo articolo


Commento n. 475 

da ARIANNA il 27/04/2011 * 12:50

Sempre nel mio cuore... papone.


Commento n. 474 

da ARIANNA il 23/04/2011 * 17:16

Buona Pasqua Papà... Ti amo.

Commento n. 473 

da ARIANNA il 16/04/2011 * 09:09

Ciao papà,

qui i giorni passano e tu sei sempre lì... mi manchi papà... quando ti penso immagino cosa avresti fatto  in quel momento della giornata... poi penso che non ci rivedremo più e lo stomaco comincia a contrarsi... perchè mi è impossibile pensare che non potrò più riabbracciarti.

Guardo sempre le tue foto e Leo parla spesso di te ... non finiremo mai di amarti papà... Dio ha voluto portarti via da noi, non so perchè, ma tu sei qui... sempre.

Quando parlo con te ad alta voce so che mi ascolti e so che mi sei vicino in ogni momento... proteggi Leonardo amalo come ami me... lui ha bisogno anche di te.

Vorrei donarti più serenotà, ma non ce la faccio papà. Sento che  la mia vita non sarà più la stessa ... la tua morte mi ha cambiato, sono dolori incancellabili rimangono lì e non vanno via ... nessuno può accettare questa morte.

Perdonami papà ... ma mi manca la tua voce ... il tuo sorriso ... i tuoi baci che pizzicano per colpa dei tuoi baffi... mi manca tutto di te papà...

Vorrei solo per una volta perdermi in un tuo abbraccio ... vorrei accocolarmi ancora una volta vicino a te e risentire il tuo profumo... vorrei poter urlare papà per vederti girare e sentirti dire << Che c'è Amore >> ... Dio mio quanto mi manchi papà...


Commento n. 472 

da ARIANNA il 27/03/2011 * 19:48

Un pensiero a te papà... ti amo ... tanto tanto.

Commento n. 471 

da ARIANNA il 20/03/2011 * 12:21

Gli Auguri te li ho fatti ieri di persona oggi ti mando un bacio grande grande ... buona domenica papà.

Commento n. 470 

da cippi il 16/03/2011 * 11:48

Entro in punta di piedi di qui dove tu parli con lui dove tu esprimi tutto il dolore ma anche le tue "felicità" solo per dirti che sei meravigliosamente una donna da ammirare la tua forza è la mia forza le tue lacrime sono anche le mie il tuo dolore è anche il mio, vorrei sentirti serena vorrei sentirti felice!

Il tuo cuore è ricco d'amore non dimenticarlo mai tu trasmetti amore!

Una preghiera per te Enzo nelle mie sere nelle mie notti cè sempre affinchè tu possa illuminare il cammino della mia amica Ari!

Ale


Commento n. 469 

da ARIANNA il 14/03/2011 * 12:44

Cerco di trovare la forza... di resistere... e lo sto facendo solo per te papà.

Non sono felice e non riesco a trovare la mia strada... tutto è sempre così difficile... sono diventata emotivamente più fragile...debole ...  vorrei avere la forza di superare tutto, ma finisco sempre all' angolo con i pugni chiusi e gli occhi bassi ...sommersi di lacrime...

Scusa se ti deludo "ogni tanto", ma la tua morte mi ha stravolto la vita...


Commento n. 468 

da Patrizia_Q il 27/02/2011 * 14:51

Un pensiero al tuo papà.....un abbraccio a te.

Commento n. 467 

da ARIANNA il 27/02/2011 * 11:28

Oggi  un pensiero... un abbraccio... un bacio...  particolare che voli fino a te... papà.

Commento n. 466 

da ARIANNA il 23/02/2011 * 20:00

Papà, oggi mi manchi particolarmente tanto… oggi avrei voluto sentire la tua voce … avrei voluto ricevere quella consueta telefonata mattutina.   Sono un po’ di sere che ti sogno, ma il giorno dopo non riesco a ricordare cosa ho sognato… ma il solo sognarti  mi fa stare bene, perché so che sei ancora vicino a me. Sento la tua presenza sempre e ovunque, sento che mi sei accanto, ma di questo non ho dubbi, ho conosciuto e conosco il tuo amore e so che non mi lascerai mai.   Vorrei venire a trovarti, ma non ci riesco, quel posto non lo sento mio… e soprattutto non riesco a capacitarmi che tu sei li sotto. I primi mesi venivo sempre, ma ora non ci riesco. Lo so che non vado mai in chiesa lo so che non prego mai per te e so che questo a lui, colui che ti ha voluto lì con te non piacerà. Perdonami, perdonatemi, ma non riesco a pregare una persona che ha permesso e ha voluto tutto questo… lo so non dovrei dirlo, ma io sono ancora arrabbiata … forse un giorno riuscirò a perdonarlo. Spero solo che lui ora ti stia vicino e ti aiuti a raggiungere la luce, quella luce che ti permetterà di vivere la tua pace eterna.   Spesso guardo il cielo e  cerco di immaginare dove sei… ti immagino su una nuvoletta che osservi quello che facciamo e cerchi di risolvere tutti i nostri problemi … perché so che tu vuoi la nostra serenità. Ti immagino insieme a dei bambini non so perché, ma sento che tu lassù hai il compito di proteggere i più piccoli… poi ti immagino e spero che tu lo faccia … su un campo da tennis… a giocare a scatenarti come facevi qui su la terra. Poi viene la sera e cerco di immaginare cosa fai… ti ricordi a casa c’ era mamma che ti preparava tutto quello che più ti piaceva… poi quella nuova casa che tu adoravi, eri sempre intento su qualche lavoretto per migliorarla… stavi sempre sul terrazzo a sistemare le miriadi di piante… il patio … la sala esterna … quante cose papà …  eri pieno di risorse. Eri sempre sorridente i tuoi occhi brillavano di amore … amore per te… per noi… per la vita che vivevi in pieno.   Troppe cose sono successe dopo la tua morte e non so qui per elencarle… ma so che hanno portato solo odio e cattiveria, ma il mio cuore dice che tu hai perdonato tutto… so che hai dato delle giustificazioni a tutto… non amavi la rabbia ed il rancore e ora più che mai che sei un Angelo continuerai a perdonare. Tutti dicevano e dicono che sono come te… abbiamo lo stesso carattere … “ tu sei buona come tuo padre… “ e io sono fiera di questo… sono fiera di averti dentro di me papà…   Mi manchi papà non sai quanto mi manchi… guardo la tua foto e non riesco a pensare che non ti rivedrò più… ho in testa quel giorno … un ricordo che non mi abbandonerà mai…ogni giorno che Dio mi manda sento e rivivo quei momenti… quella maledetta telefonata… << Ari corri in ospedale è successo qualcosa a papà… corri sta solo…>>. La corsa in ospedale… non si arrivava mai…e le al mio arrivo ti  cercavo… poi il buio più totale… quell infermiera che mi fa sedere e mi dice che non ci sei più che sei stato investito da un auto …sei morto papà  e  sei giù in camera mortuaria… sembrava che dormivi… avevi solo un graffio sulla fronte…  per me eri solo sprofondato in un sonno pesante… solo dopo ho realizzato che quel  sonno  ti aveva  portato via per sempre.   Papà io ti terrò con me sempre… ogni giorno papà… e questa immensità … questa eternità a me ancora sconosciuta, non ci separerà … ti amo … immensamente tanto papà   Ciao.      
InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ] 10 pagine seguentiSuccessivoFine
Social

^ Torna in alto ^