Per fermare la strage stradale .... precedenza alla vita... sempre  A.I.F.V.S. onlus
         
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Giornata mond. ONU
Menù principale
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Collaborazioni
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
+ pages
L'Associazione AIFVS
Video AIFVS
+ Memorial
+ Servizi giornalistici 2015
+ Servizi giornalistici 2014
+ Video Memorie
Agenda
Galleria foto
+ Fiaccolata per Umberto e Daniele
+ Giornata Mond. Del Ricordo
+ Grosseto
+ I Corti di Mauri
+ La AIFVS dal papa
+ Manifestazioni delle croci
+ Memorial Stefano e Fabio
+ Mobility DAI
+ Motor Show
+ Riva-del-Garda
+ Sede Cinisello B
+ Sede Matera
+ Sede Torino
+ Sede di Potenza
+ SicilyAwards
+ Una notte per la vita
+ UnioneNazionaleCavalieri
+ articoli stampa nazionale
+ calcio
+ fossalta
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork
 

Chiudi

Altri Video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

Giornata del ricordo
POLICY socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1732

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 17
Opuscoli 2° volume 2000: Elettra Radice

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Elettra Radice, 19 anni - Vercelli - 17.12.1975 - 10.7.1995     

Elettra Radice.jpgCosa possiamo dire di Elettra?

Era una ragazza tutta d'oro, affamata di vita e di emozioni.

Quando suonava il pianoforte le sue dita volavano sulla tastiera e lei riusciva a suscitare le sensazioni più tenere e dolci.

Amava il "metal", amava la giustizia, la decisione. . .

Amava andare all'università: primo anno di psicologia . . .

Poi in un attimo un tragico gioco ha spezzato la sua vita.

Giovanni Codogno, 20 anni, sotto effetto di droghe ed alcool voleva giocare, ha lanciato la sua macchina verso Elettra ed altri ragazzi seduti accanto a lei in un parcheggio privato.

Elettra muore sul colpo schiacciata contro un muretto, Mirko Motteran rimane gravemente ferito.

L'uccisione di Elettra viene liquidata come un "normale" omicidio colposo, il Codogno nel processo penale avrà 1 anno e 2 mesi con la condizionale ed il ritiro della patente per 1 anno.

Niente scuse, niente pietà per i genitori di Elettra; anzi una amica del Codogno, scrivendo ad un giornale locale, sottolinea l'importanza del gioco ed il fatto che i genitori non riescano a perdonare il "povero ragazzo"!

Il processo civile è ancora in corso ma sappiamo che la giustizia si befferà ancora una volta della vittima lasciando sostanzialmente impunito un volgare omicidio.

Noi non riusciremo mai a perdonare, il nostro cuore è colmo di dolore, speravamo nella giustizia ma ci sentiamo derisi ed abbandonati. . .

Noi non vogliamo che Elettra venga uccisa ancora. . .!

Se il chicco di grano caduto in terra muore,
produce molto frutto.     (Giov. 12, 24)

la famiglia di Elettra Radice

 


Data creazione : 04/01/2009 * 10:26
Ultima modifica : 04/01/2009 * 10:26
Categoria :
Pagina letta 4571 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Opinioni su questo articolo


Commento n. 1 

da cat il 30/03/2009 * 02:53

bellissima elettra, che bel sorriso, si vede subito cosa hanno perso i tuoi genitori e poi il brutto per quello che viene dopo.... non basta il dolore della perdita

anche per me e' stato cosi', perdi la cosa piu' bella della vita , e tutt'attorno  c'e' solo l'ingiustizia.........non si puo' perdonare..........il dolore e la rabbia che si provano.... la sua vita distrutta, la nostra vita distrutta.......

solo il ricordo di tornare insieme  aiuta.

uniti nel dolore, un grande abbraccio a chi come voi, soffre ogni giorno

dalla mamma di cinzia (memorie 10)

Social

^ Torna in alto ^