Per fermare la strage stradale .... precedenza alla vita... sempre  A.I.F.V.S. onlus
         
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Giornata mond. ONU
Menù principale
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Collaborazioni
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
+ pages
L'Associazione AIFVS
Video AIFVS
+ Memorial
+ Servizi giornalistici 2015
+ Servizi giornalistici 2014
+ Video Memorie
Agenda
Galleria foto
+ Fiaccolata per Umberto e Daniele
+ Giornata Mond. Del Ricordo
+ Grosseto
+ I Corti di Mauri
+ La AIFVS dal papa
+ Manifestazioni delle croci
+ Memorial Stefano e Fabio
+ Mobility DAI
+ Motor Show
+ Riva-del-Garda
+ Sede Cinisello B
+ Sede Matera
+ Sede Torino
+ Sede di Potenza
+ SicilyAwards
+ Una notte per la vita
+ UnioneNazionaleCavalieri
+ articoli stampa nazionale
+ calcio
+ fossalta
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork
 

Chiudi

Altri Video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

Giornata del ricordo
POLICY socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1733

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 6
Opuscoli 13° volume 2012/2013: Alfonso Mannari

logoaifvsnero.png

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Alfonso Mannari, Montecatini Val di Cecina (PI) - 18 febbraio 1924 – 27 ottobre 2008

Alfonso Mannari.jpgMio padre a causa di un incidente stradale, è morto sul colpo per le gravissime lesioni riportate e per il forte impatto . 

E' stato investito da un 'auto Panda, guidata da L. S.( classe 1923 ). 
Aveva 84 anni e quel giorno stava rientrando a piedi in paese, dopo aver fatto una passeggiata.
 
Era stata una bella e limpida giornata di inizio autunno, ora dell'incidente 17.00- 17,15 , il sole stava tramontando, l'ora solare era stata introdotta solo due giorni prima. 
Ciò è accaduto nel piccolo e tranquillo paese di Montecatini Val di Cecina in provincia di Pisa, sulla strada provinciale n° 32, a pochi metri dal cartello che segnala l'inizio del centro abitato. Sull'asfalto i carabinieri non hanno rinvenuto nessuna 
traccia di frenata. 
L'unico testimone che in quel momento, in auto, stava uscendo dal paese, ha fotografato la seguente scena: ha visto per primo mio padre,che camminava sul lato destro della strada, sul bordo e non spostato verso il centro, 
pochi istanti dopo ha incrociato l'auto Panda guidata da S. che si trovava in compagnia della moglie, subito è rimasto impressionato dall'eccessiva velocità e 
dalla guida spostata troppo a destra, dopo pochi secondi ha sentito un forte botto. 
 
Ho affrontato le pastoie e le lungaggini della giustizia italiana, sostenuta dai miei familiari e difesa dall' Avv. G.V. Il giudizio, con rito abbreviato è avvenuto l' 8/03/2012, ilTribunale di Pisa ha condannato S. a 1 anno e 4 mesi 
con le attenuanti. Nelle motivazioni, mio padre e stato riconosciuto imprudente, in quanto camminava sul lato destro della carreggiata, trasgredendo il codice stradale. 
 
Di quel tratto di strada, il lato destro per i pedoni che la percorrono, sia per entrare che per uscire dal paese è il più sicuro e spazioso in quanto adiacente ad una grande aiuola, questo purtroppo non è emerso nelle motivazioni. 
La mia famiglia ed io, avremmo piacere che il volto del babbo, fosse inserito e ricordato nei vostri archivi, insieme a quelli delle numerose vittime, di tutte l'età, 
che purtroppo come lui hanno perso la vita, causa il comportamento imprudente e irresponsabile, di chi guida ad eccessiva velocità, trasgredendo il codice e sentendosi "padrone" della strada. 
 
La figlia Anna



 

ãCopyright 2001/2013 tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus)

 


Data creazione : 06/11/2013 * 23:32
Ultima modifica : 06/11/2013 * 23:35
Categoria :
Pagina letta 2152 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Opinioni su questo articolo

Nessuno ha lasciato un commento.
Diventa il primo a farlo!

Social

^ Torna in alto ^