L’Associazione ha bisogno del sostegno di ciascuno di noi.  A.I.F.V.S. onlus
         
Cerca nel sito
Ricerca personalizzata
Giornata mond. ONU
Menù principale
+ Iniziative nazionali
+ Attualità
+ Iniziative Sedi
+ Opuscoli Memorie
+  Giustizia
+  Prevenzione
+ Assistenza Psicologica
+ Filmati Media & TV
+ In caso di incidente
+ Le vergogne
+ Convegni nazionali
+ Libri & Poesie
+ Archivio
+ Appelli e ricerca testimoni
+ Collaborazioni
+ Comunicati stampa
+ Contatti & mail
+ Punto d'ascolto
+ Sondaggi AIFVS
+ Testimonianze
+ pages
L'Associazione AIFVS
Video AIFVS
+ Memorial
+ Servizi giornalistici 2015
+ Servizi giornalistici 2014
+ Video Memorie
Agenda
Galleria foto
+ Fiaccolata per Umberto e Daniele
+ Giornata Mond. Del Ricordo
+ Grosseto
+ I Corti di Mauri
+ La AIFVS dal papa
+ Manifestazioni delle croci
+ Memorial Stefano e Fabio
+ Mobility DAI
+ Motor Show
+ Riva-del-Garda
+ Sede Cinisello B
+ Sede Matera
+ Sede Torino
+ Sede di Potenza
+ SicilyAwards
+ Una notte per la vita
+ UnioneNazionaleCavalieri
+ articoli stampa nazionale
+ calcio
+ fossalta
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork
 

Chiudi

Altri Video

fermer Mettici la testa 2006 parte 1

fermer Mettici la testa 2006 parte 2

fermer Mettici la testa 2009 parte 1

fermer Mettici la testa 2009 parte 2

fermer Sensibilizzazione

fermer Video della vergogna

fermer Servizi TG

fermer Servizi giornalistici

fermer Sicurezza stradale

fermer Video shock

Giornata del ricordo
POLICY socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 1733

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 14
Opuscoli 7° volume 2006: Daniele Biasco

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Daniele Biasco 22 anni Matino (LECCE) 14 ottobre 1983 - 25 marzo 2006

This text will be replaced

Mio caro e dolce Daniele, eri un Angelo sulla terra, strappato via da quella che era la tua più grande passione:” la Moto!”.
Tenerti in grembo è stata una gioia immensa, e farti nascere molto difficoltoso, perché nonostante avessi avuto già due gravidanze, con te è stato come se fosse la prima volta. Avevo un pancione enorme, tutti pensavano infatti che ero in attesa di due gemelli, invece eri solo tu; sei nato che pesavi      4, 960 kg ed eri lungo 56 cm. Nel nido tutti pensavano che tu avessi un anno, invece eri appena venuto al mondo.
Già da piccolo eri un bambino vivace, generoso, intelligente, dolce e sensibile.


Avevi i capelli ricci color oro, ed in ogni momento della giornata, ti divertivi a giocare con i capelli e mi piaceva guardarti mentre li arrotolavi. Non riuscivi a stare fermo, dovevi sempre fare qualcosa. Qualche volta è capitato che mi scappavi di mano: come quella volta con il girello, quando sei riuscito ad aprire la porta d’ingresso e volevi scendere le scale, oppure quando mi sei scappato di mano e sei andato a finire contro una macchina che stava passando. Accanto a te avevi un angelo che ti ha protetto, perché in quelle occasioni ne sei uscito illeso.


La scuola non ti piaceva molto e dicevi che da grande volevi lavorare, infatti tutti ti stimano perché eri un grande lavoratore. Eri un ragazzo solare e quando entravi in casa la riempivi con la tua solarità ed allegria. Eri generoso ed aiutavi tutti, anche economicamente privandotene tu; a volte andavi in giro senza soldi perché avevi aiutato qualche amico, ma a me non chiedevi niente per non dar fastidio.


Amavi gli animali, infatti avevamo due cani: Rinti un pastore tedesco e Rocky un volpino, molte volte quando stavamo a tavola per pranzare, dicevi che non avevi fame perché volevi portare ai cani cose buone da mangiare, in quanto dicevi a tutti che cucinavo “squisito”.
Eri tutto precisino, amavi la natura, non gettavi nemmeno una carta per terra e se c’era un uccellino o un riccio per strada, ti fermavi per non prenderlo sotto con la macchina.


Avevi una passione per la moto e nonostante io ed il tuo papà non eravamo d’accordo l’hai comprata con i tuoi risparmi. Hai fatto tutto da solo e sei stato bravo a non farci capire niente. Un giorno, eri in cameretta con tuo fratello Marco e parlavate sottovoce, quando sono entrata io, avete interrotto il discorso, così vi ho chiesto di cosa stavate parlando, e tu mi hai sorriso cambiando argomento. Avevo capito che l’avevi comprata e tu gioia mia, me lo hai confermato rassicurandomi e promettendomi che saresti andato piano. Sapevo che ci tenevi molto a me e che non mi avresti dato dispiaceri.
Eri la perfezione in persona, proprio un gioiello di figlio che mi è stato strappato quel maledetto 25 Marzo 2006. Quel sabato stavi  tranquillamente a casa quando ti hanno chiamato per uscire; sei venuto da me dicendomi:“MAMMA STO’ USCENDO, TI SERVE NIENTE?”; mentre stavi aprendo la porta per uscire, sei tornato indietro dicendomi: “MAMMA SE TUONA MI STACCHI IL COMPUTER PER FAVORE?” io gli ho risposto di non preoccuparsi che ci avrei pensato io e lui con quella voce dolce mi ha detto:” GRAZIE MAMMA!” Ed io a lui “PREGO AMORE MIO”.


Non immaginavo che queste sarebbero state le ultime parole che avrei sentito dalla tua splendida voce, perché se avessi saputo cosa mi riservava il destino, non ti avrei lasciato uscire da casa, avrei cercato di proteggerti in ogni modo possibile. Dopo che sei andato via ho iniziato ad agitarmi, mi sentivo strana ed ero molto nervosa; forse perché nel mio cuore, l’ istinto materno, sapevo che ti stava accadendo qualcosa di terribile.


Ti hanno lasciato li per terra tanto tempo, sino a quando il tuo papà è dovuto venire per fare il riconoscimento, e lui che non sapeva niente della moto aveva la speranza che il ragazzo dell’incidente non fossi tu, ma quando ti ha visto gli si è spezzato qualcosa dentro. Gli stessi amici che ti avevano chiamato per uscire, non ti conoscevano più. Dopo tre ore dal terribile incidente ho ricevuto la notizia dell’accaduto e in quel momento mi è crollato il mondo addosso e anch’io sono morta con te.
Non c’è cosa peggiore per una mamma vedere il proprio figlio uscire da casa con le sue gambe e vederselo riportare in una bara. Mi mancava il respiro vederti li dentro, ma tu eri bellissimo sembrava che stessi dormendo. Sono stata accanto a te e non ti ho lasciato nemmeno per un istante, ti accarezzavo il viso ma tu eri immobile.


Quanti amici avevi Daniele, sia tuoi coetanei, che persone più adulte e tutti ti volevano bene, per te si udivano solo parole di affetto e di ammirazione; nei loro occhi c’era la disperazione perché avevano perso un grande amico speciale, come solo tu sapevi essere.
Volevo che il tempo rimanesse fermo perché non volevo separarmi da te, invece passava veloce. Quando ti hanno portato al cimitero non volevo andare via, non volevo lasciarti solo, volevo starti vicino ma mi hanno dovuto portare via con la forza.
Figlio mio mi manchi tanto e non riesco a farmene una ragione. A casa tutto mi parla di te, in camera tua non oso toccare nulla, è rimasto tutto come l’hai lasciata tu.


Sapevo che eri un ragazzo maturo con tante qualità, ma non che eri anche un poeta; il tuo diario ha svelato i tuoi segreti e leggere le poesie che hai scritto mi fanno illudere che sei ancora vicino a me. Ho perso la mia spalla forte, ho perso il mio gioiello, ho perso te Daniele; la vita non ha più senso, mi sento morta e mi manca il respiro quando perso a te, perché so che non ci sei più a riempire il vuoto che si è creato intorno a me.


Vorrei gridare, ti chiamo ma tu non mi rispondi. Vorrei tornare indietro, vorrei che tutto tornasse com’era prima. Mi manchi da morire amore mio, come farò senza di te, anzi come faremo io, il tuo papà, tua sorella Sandra e tuo fratello Marco ad andare avanti. Solo tu Daniele puoi darci la forza per superare tutto ciò. Vita mia, cuore mio, eri di una dolcezza unica, solare, giocherellone e sempre a disposizione di tutti.

Ti ho perso in un incidente dalle circostanze misteriose, ma spero di ottenere giustizia per questo fiore spezzato prematuramente.

Ti voglio bene Daniele, con immenso amore dalla Tua Mamma Rocchetta. 


Abbraccio tutte le Mamme che hanno vissuto sulla propria pelle, cosa vuol dire perdere un figlio.

 


Data creazione : 20/05/2006 * 01:17
Ultima modifica : 31/12/2008 * 14:13
Categoria :
Pagina letta 26000 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Opinioni su questo articolo


Commento n. 35 

da BSandy74 il 04/07/2007 * 16:06

CARISSIMO ANTONIO,

QUELLO CHE HAI FATTO PER DANIELE E PER TUTTE LE VITTIME DELLA STRADA , E' MERAVIGLIOSO.

L'IMMENSO AFFETTO CHE DIMOSTRI PER IL MIO DANIELE , CONTINUA A DIMOSTRARMI CHE TI HA LASCIATO UN SEGNO DEL SUO GRANDE AMORE PER LA VITA , DELLA SUA IMMENSA BONTA' E GENEROSITA'.

GRAZIE DI CUORE.

GRAZIE A TE ED A TUTTI QUELLI CHE CI DOMOSTRANO AFFETTO , DANIELE CONTINUA A VIVERE , SEMPRE E COSTANTEMENTE NEI NOSTRI CUORI E PER QUESTO NON MORIRA' MAI .

GRAZIE ANCORA.

CON AFFETTO SANDY.

 


Commento n. 34 

da Tony il 29/06/2007 * 18:02

VISITATE IL SITO TONYSDIARYBOARD.SPLINDER.COM. Nella sezione "per non dimenticare" ho dedicato un'ampia sezione a Daniele Biasco ma anche a quanti hanno perso i loro cari prematuramente, vittime di un destino atroce. Il mio incessante lavoro è frutto di una lunga meditazione con l'intento di sensibilizzare l'opinione pubblica ma soprattutto diffondere una vera e propria cultura del "Save your Life", cioè salvare la propria vita. Spero che nel mio blog si possa dar vita ad un vero e proprio dialogo e dibattito. Infatti alla fine dell'articolo c'è una sezione dedicata al pubblico in cui potete lasciare ogni vostro commento, parere e anche testimonianza: il Tony's Diary Board ma soprattutto i famigliari delle vittime hanno bisogno delle vostre testimonianze e dei vostri pareri.   

E' un lavoro alla quale ho meditato a lungo prima della sua pubblicazione e spero che sia ben apprezzato da tutto il pubblico, augurandomi che sarete in tanti a partecipare ai dibattiti e anche a tutte le iniziative prese dal Tony's Diary Board. Lo faccio non solo per onorare la memoria di Daniele e di quanti hanno perso la vita bruscamente, ma lo faccio soprattutto per creare un vero e proprio ponte tra le famiglie afflitte dal dolore affinchè insieme possano ricevere e dare conforto e speranza per un mondo più sicuro. E' un iniziativa che ho preso spontaneamente e senza consultare nessuno, ma solo dando ragione al mio cuore e al mio dolore per la perdita di un amico...in fin dei conti e proprio questo quello che voglio fare: far vedere attraverso gli occhi di un ragazzo giovane il dolore per la perdita della persona cara ma la voglia di sperare in un mondo più sicuro e con meno vittime innocenti. 

Abbraccio e ringrazio anticipatamente quanti prenderanno parte a questo progetto e se pensate che sia interessante spargete la voce a tutti i vostri cari ed amici e agli enti e associazioni specializzate (un esempio può essere l'associazione italiana vittime della strada) per unirsi insieme a noi ed essere una vera famiglia...tutti insieme uniti per non dimenticare...   

GRAZIE DI CUORE!!! 

Antonio De Micheli


Commento n. 33 

da Tony il 22/06/2007 * 18:30

l'altra sera per la prima volta ho curiosato tra i meandri di questo sito, ho letto e ascoltato tutte le storie che ci accomunano. beh, lasciatemelo dire: siamo tutti uguali perchè abbiamo vissuto sulla nostra pelle l disperazione e la sofferenza della perdita di un nostro caro, ma siamo ancora di più accomunati dal fatto che nessuno di questo dolore e di questo sangue versato sulle strade abbia avuto GIUSTIZIA! ho letto decine e decine di storie, alcune molto simili a quella che ho vissuto io con daniele e credetemi...tanto sgomento e rabbia nel mio cuore. nessuna di queste vite ha avuto ncora un'adeguata giustizia ma soprattutto nessuna di queste persone che a distanza di anni soffrono ha avuto il giusto supporto morale e psicologico per affrontare una perdita inaspettata. l'unica che aiuta queste persone e solo l'associazione vittime della strada...ma tutti gli altri se ne lavano le mani..compresa la giustizia. ditemi: che mondo sarà quello in cui vivranno i nostri figli? quali garanzie possiamo dar loro per non mettere in pericolo la loro incolumità fisica? quali sono le speranze per un futuro migliore? è già stato versato tanto sangue sulle strade, sangue innocente...dobbiamo aspettare che muoia l'ennesima vittima per decider di far qualcosa? il mio non vuole essere ne una presa di posizione e ne un attacco, ma semplicemente è lo sfogo e il pensiero di un ragazzo di 21 anni che ha vissuto sulla propria pella la sofferenza per la perdita di un caro amico, e sa cosa vuola dire non avere ne sostegno e ne giustizia, la parola in cui credo moltissimo. credetemi, studio giurisprudenza e sono al secondo anno...ma quasi mi vergogno a dire quello che studio e quello che farò un giorno: l'avvocato. spero solo che un giorno quando farò l'avvocato di non essere come alcuni che se ne lavano le mani prendendo solo soldi a palate. basta rubare soldi alla gente, è tempo di rimboccarsi le maniche e di lavorare sodo per un mondo migliore. non pretendo ne di cambiare il mondo e ne di sconvolgerlo, ma l'unica cosa che pretendo è quello di vivere in un mondo migliore da quello che ora vivo tutti i giorni, per garantire un futuro sereno a quelli che ci saranno dopo di me.

Commento n. 32 

da Tony il 22/06/2007 * 18:15

a volte basta poco per perdere i lumi della ragione..a volte basta poco per mandare all'aria l'unica cosa in cui tu ci credi...a volte basta poco per cadere nello stesso ed ennesimo errore. Daniele stammi vicino, mi manche tanto ma so che da lassù tu mi guardi e mi guidi, dammi la forza di superare qualsiasi ostacolo ma soprattutto dammi i lumi della ragione anche nelle situazioni in cui i senno viene a mancare. non voglio essere anche io vittima dei miei egoismi o delle mia paure, ma voglio vivere la mia vita e la mia storia in maniera serena e pacifica perchè ci credo in quello che sto costruendo. dammi la tua bontà d'animo e cerca di non farmi mai vedere il lato negativo della medaglia...in qualsiasi cosa riesco a vedere solo quello e non riesco mai a vedere qualcosa di buono. dammi tutto il sostegno che mi serve per affrontare tutti i pericoli che la vita mi pone di fronte a fammi degno di tutto quello che ho e di tutto quello che sto costruendo.  ho già perso te, il mio migliore amico, ora non voglio assolutissimamente perdere la cosa più cara che ho al mondo: L'AMORE!!!!!! tienicci uniti sempre, anche nelle difficoltà, ci affidiamo alle tue mani. daniele, fossi qui ti avrei già chiamamto per confidarmi con te e trovare nelle tue parole un pò di conforto, ma visto che sei lontano, l'unico modo per sentirti vicino a me è questo, scriverti qui...stammi vicino amico mio!   

ti voglio bene daniele


Commento n. 31 

da Tony il 21/06/2007 * 14:25

ciao daniele..

 dopo tanto tempo trovo un attimo di pace per scriverti e per restare da solo in tua compagnia, come ai vecchi tempi. è passato tanto tempo da quando ti ho scritto l'ultima volta e da allora sono cambiate tante cose...a partire da me. chissà se da lassù riesci a vedere tutto quello che faccio, o se anche tu come qualcuno qui sulla terra si benda gli occhi e punta il dito contro, facendo finta di non vedere e di non capire...ma mi piace pensare che tu mi sei vicino anche se magari non ti saresti mai aspettato una cosa simile da me. mi piace pensare che anche da lontano mi ascolti e mi dai tutto il sostegno di cui ho bisogno per andare avanti e per farmi strada con le mie forze. mi faccio solo ora coraggio a scriverti una cosa che già sai dal profondo del mio cuore ma che non ho mai voluto confidarti, forse per la paura che la nostra amicizia potesse senza nessun motivo volare via e farla diventare solo una breve parentesi, o forse perchè non ero ancora pronto io a fare un passo così grande, grande più della mia stessa vita. non dirò qui in pubblico ciò che è mia intenzione dire, ma tu scruta nel mio cuore e saprai ciò che avrei voluto e ti voglio confidare...e sii felice per me, perchè io lo sono ora più di prima. inoltre voglio anche dirti un'altra cosa: da circa un mese non sono più solo! ho conosciuto una persona splendida con la quale sto bene e anche l'altra parte sta bene con me. l'ho voluto con tutto me stesso e a quanto pare l'amore non è tardato ad arrivare. ti chiedo solo una cosa: stammi vicino affinchè possa trarre da te la tua stessa bontà e la tua stessa sensibilità per capire l'altro, ma soprattutto tienicci uniti nel nostro amora, un sentimento che giorno dopo giorno sta diventando sempre più forte ed è la cosa che più desidero a questo mondo: costruire un qualcosa di importante insieme alla persona che amo. stacci vicino nell'ora della gioia e del dolore a donacci la luce della pazienza e della fiducia e del rispetto reciprico affinchè possiamo crescere uniti come coppia per dare il meglio di noi. credimi daniele, credo tento in ciò che ora sto dicendo e in quello che provo, non lasciarmi da solo, stammi vicino anche in questo momento e stai vicino anche alla persona che si è impossessata del mio cuore, affinchè possa conoscere indirettamente la bellezza e lo splendor del tuo animo per ricavarne da esso solo il buono che c'è in noi. stacci vicino daniele. lo voglio più di ogni altra cosa al mondo.        

ti voglio tanto bene daniele...mi manchi  

ps: un saluto a sandram, rocchetta e famiglia. 

nb: sandra se vuoi puoi copiare ciò che scrivo qui per metterlo sul sito del gire.it   


Commento n. 30 

da BSandy74 il 12/05/2007 * 14:23

Caro Antonio , sono sicura che per Ottobre 2008 , raggiungerai i tuoi obbiettivi perche' credo nei segni.

Questa mattina quando ho ricevuto il tuo sms ero al cimitero vicino a Daniele ed a Ottobre , quando dovrai laurearti , sara' il suo compleanno . tutto cio' significa che Daniele ti e' vicino e ti sosterra'.

Coraggio , hai un angelo accanto a te.

Ti abbraccio forte Sandra.


Commento n. 29 

da Tony il 10/05/2007 * 07:56

ciao sandra, 

sono felicissimo che tu mia abbia riconosciuto e leggere le tue parole mi ha riempito di gioia e commozione. Daniele manca a tutti, amici e parenti, ma sappiamo tutti che in realtà lui è sempre nei nostri cuori e non ci abbandonerà mai! Ti ringrazio tantissimo per il tuo in bocca al lupo per gli studi e spero e prego affinchè Daniele mi possa stare vicino duante questo lugno cammino di preparazione e formazione. Gli ultimi mesi per me n on sono stati molto facili sia sul frotne oersonale ma soprattutto sul fronte universotario e quindi spero che nei prossimi tre mesi che rimangono per fare esami possa recuperare gli esami perduti per garantirmi il raggiungimento della laurea triennale per ottobre 2008....ancora un anno si studio e sacrifici e spero do farcela! Penso che se Daniele fosse stato qui ancora con noi sono sicuro che sarebbe stato il primo a incoraggiarmi e a sostenermi, proprio come fai tu ora. Non vedo l'ora di raggiungere quell'obiettivo, l'ho promesso a me stesso e a Daniele. Infatti sto meditando sulla scelta di un argomento per la discussione della tesi di laurea: mi piacerebbe farla in diritto penale con particolare attenzione a fatti simili quello che ci ha colpiti con Daniele. Per ora non mi rimane altro che incrociare le dite e sperare sempre nel meglio. Spero riusciremo io e gli altri a venire qualche giorno a casa da te o a casa di rocchetta. E' da tanto che non ci  si vede e mi farebbe piacere fare quattro chiacchere con voi e riabbracciarvi tutti! Daniele e sempre vicino a tutti noi e a vicenda dobbiamo sostenerci per poter andare avanti e sopportare al meglio il peso di un dolore così grande. Sono proprio iniziative come queste(mio riferisco al sito delle vottime della strada) che ci uniscono in un solo dolore ma allo stesso tempo ci uniscono per portare agli agli la nostra testimonianza e il mostro messaggio di speranza affinchè simili tragedia non succedano più. Siamo uniti nello stesso dolore ma anche nello stesso e unico e ancora più forte sostegno che l'un l'altro riusciamo a scambiare, e credo che questa sia veramente la cosa più bella e più pura che potesse accadere. Non dobbiamo permetterci che altre stragi e altre vittime innocenti lascino la pelle sull'asfalto seminando dolore e sofferenza. Dobbiamo costruire con il nostro dolore qualcosa che serva agli altri come testimonianza e come sostegno...perchè non bisogna dimenticare ne Daniele e ne quelli che hanno lasciato la vita prematuramente...  

un abbraccio a tutta la tua famiglia e a quanti, con il pensiero e con la preghiera ci sono vicini...GRAZIE!  

Antonio


Commento n. 28 

da BSandy74 il 08/05/2007 * 15:09

Caro Antonio,

grazie per le bellissime parole che hai per il mio , anzi per il nostro Daniele .

Il tuo affetto sincero dimostra che Daniele ha lasciato dei segni in tutti noi quand'era in vita , della sua bonta' e generosita' e per questo vive e vivra' sempre nei nostri cuori . 

La vita senza di lui non e' piu' come prima  , perche' ha lasciato un vuoto incolmabile , ma non lo dimenticheremo mai perche' era Speciale , come lo siete voi per tutti noi .

Daniele , da lassu' veglia su tutti noi e per la tua amicizia vera  e sincera , ti sara' accanto come un Angelo Custode e fara' in modo che tutti i tuoi sogni e proggetti si realizzino.

Diventerai un ottimo avvocato e quando ti laurerai , tutti noi gioiremo per te .

Grazie per ogni singola parola d'affetto per Dany e per tutti noi .

Un abbraccio sincero da Sandra , Rocchetta e famiglia .

A presto .


Commento n. 27 

da Tony il 06/05/2007 * 09:30

Scriverti qui è come se ti avessi vicino a me, come se quel dialogo stupendo non si fosse mai interotto ma ora è diventato ancora più forte. Daniele, di solito non prometto mai niente alle persone che mi sono accanto, anche perchè non si sa mai se le promesse vengono portate a termine e non è nel mio istinto lasciare nell'animo altrui l'amarezza di una delusione da  parte mia. Te eri giovane quando ci hai lasciati e chissà quanti progetti avevi nella tua testa, alcuni sei riuscito a portarli a termine, altri purtroppo no, visto che misteriosamente qualcuno o qualcosa non ha avuto ritegno per una vita umana. Nei loro confronti non provo rabbia, ne rammarico, anche perchè credo siano i sentimenti più orribili su questa terra: provo solo sgomento e ribrezzo e tanta pietà. Tua mamma è una vera lottatrice sai? Nei suoi occhi vedo tutta laluce di una mamma che vuole giustizia per il proprio figlio e vuole che sia fatta chiarezza per una morte così misteriosa!Tua madre mi parlava spesso delle questioni burocratiche e mi ha fatto vedere tante cose di te, cose che non immaginavo mai e che neanche sapevo di te! Credimi, vedere la luce negli occhi di tua madre che nonostante il dolore va avanti e non si fa abbattere è qualcosa di meraviglioso. Ogni volta che andiamo a trovarla è sempre una grande festa per lei, e come se fossi tu che ritornassi a casa da lei, anche se quell'incantevole sogno dura solo per alcuni minuti! Non ho mai promesso niente ma credo che questa volta lo farò per te e per tua madre e per tutte quelle madri che attendono da anni una risposta giudiziaria che purtroppo so già che mai avverrà. sappiamo tutti che il sistema legislativo italiano è uno dei migliori anche se in alcuni aspetti pecca un pò, ma ci che non funziona veramente è la gente che lo applica, vogliono subito lavarsene le mani e archiviare i casi con la presunzione di pretendere prestazioni monetarie elevate! Beh, daniele, spero di non essere tra quelle persone perchè il solo pensiero mi fa provare vergogna!  Daniele non l'ho mai ftto ma ti prometto che riuscirò a prendere questa laurea. Non pretendo di cambiare il mondo, non è mia intezione anche perchè ci vorrebberò secoli per farlo, ma ti prometto che quando sarà eserciterò la mia professione con lucidità di mente e di giudizio. Lo faccio per te e per tutte quelle persona che vengono dimenticate dalla giustizia italiana. Lo faccio per me stesso perchè solo così posso dare una risposta a tutte quelle domande che la tua morte mi ha lasciato. Daniele donami lucidità, pazienza e forza per proseguire negli studi e fammi sentire che tu ci sei sempre accanto a me! Per non dimenticarti..... 

 

PS: saluti a  mamma >Rocchetta e a tutta la famiglia.. Antonio


Commento n. 26 

da Tony il 01/05/2007 * 12:30

Chissà quante volte ho cercato in cielo il tuo sguardo, chissà quanto volte di fronte a quel frezzo pezzo di marmo ho sperato che tu mi dessi una risposta a tutte le domande che mi facevo.E' passato più di un anno da quando tu non ci sei e tante cose sono cambiate. Forse siamo cambiati noi dentro, o forse è cambiato il mio punto di vista dopo la tua prematura scomparsa. Si dice che il mondo è bello perchè è vario, ma non so se questa varietà di mondo tu avresti saputo accettarla. chissà cosa fai lassù e chissà cosa pensi tutte quelle volte che mi vedi e ogni tanto mi domando se anche tu ti saresti comportato come tutti gli altri, o se avresti continuato a darmi tutta quella amicizia che hai saputo darmi. purtroppo a questa domanda non trovo nessuna risposta perchè tu non sei qui con me, ma mi piace pensarti che mi sostieni e che mi incoraggi nei miei intenti, anche se magari potessi andare contro tutto e contro tutti! credimi daniele sono cambiate tante cose tra di noi e in me. credo di aver raggiunto l'equilibrio che tanto desideravo, ora mi chiedo: riuscirò mai ad assaporare quella tanto attesa felicità? tu sai di quale felicità parlo! daniele stammi vicino anche da lontano, solo con te riuscirò ad essere forte e ad ottenere ciò che voglio e che desidero ardentemente. un abbraccio.      

PS: un saluto affettuoso a mamma Rocchetta, alla sua famiglia e a Sandra e suo marito(mi scuso ma non ricordo il nome). Spero che avrete capito chi sono. vi penso sempre anche se non mi è possibile venire spesso ma sappiate che prego per voi e che vi sono vicino con il pensiero.. Antonio

InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ] 3 pagine seguentiSuccessivoFine
Social

^ Torna in alto ^