rischio duplicazione onorari
Autore Messaggio Discussione postata il 20/10/2013 @ 07:47
Titolo : rischio duplicazione onorari
Francopiiacentini
Membro
Visite: 244
Discussioni: 1
Messaggi: 37

Offline
recentemente parlando con amici comuni, comuni compagni di sventura, mi è sorto un dubbio . Ora qualcuno di voi ricorderà la storia di quell'avvocato contro cui mi scagliai fine a 2010/inizio 2011.   


suggerisco agli avvocati convenzionati di controllare regolarmente il proprio estratto conto   
s
   
Franco



Franco Piacentini[br]

locked
Francopiiacentini
Membro
Visite: 244
Discussioni: 1
Messaggi: 37

Offline
Postato il: 20/10/2013 @ 14:31
mi aspetto una telefonata in cui si spieghi che vi son state incomprensioni, in realtà i familiari han capito male e non devono alcunché, essendo stato al professionista già riconosciuto quanto dovuto dall'assicurazione



Franco Piacentini[br]

locked
Francopiiacentini
Membro
Visite: 244
Discussioni: 1
Messaggi: 37

Offline
Postato il: 25/10/2013 @ 05:42
Tutto a posto, ci siamo chiariti

Franco



Franco Piacentini[br]

locked
Francopiiacentini
Membro
Visite: 244
Discussioni: 1
Messaggi: 37

Offline
Postato il: 10/11/2013 @ 04:10
però l'argomento della duplicazione degli onorari comincia ad essere interessante quindi penso mi ci dedicherò un attimo.
Suggerisco nuovamente agli avvocati convenzionati un controllo sul proprio conto corrente dei bonifici ricevuti s



Franco Piacentini[br]

locked
raffaele
Membro
Visite: 11
Discussioni: 1
Messaggi: 2

Offline
Postato il: 01/04/2014 @ 19:17
a me e capitato cheAnno 2010 mio padre è stato vittima di un' incidente stradale in cui ha perso la vita e abbiamo fatto causa sia civile che penale citando entrambe le assicurazioni in quanto mio padre era trasportato.Adesso che la nostra assicurazione ci ha riconosciuto il danno per la somma di euro.164 mila a testa in quanto 5 eredi.L' avvocato civile e penalista al di fuori della cifra riconosciuta dall'assicurazione hanno avanzato una richiesta di compenso del 7% sostenendo che sono: l'onorario,spese per i tecnici (medico legale,tecnico per i rilievi stradali)e parcella per il penalista senza mostrarci la sentenza.
Anche se sulla lettera inviataci dall'assicurazione c'è scritto la somma a noi riconosciuta è a netto delle spese.
quindi la mia domanda è questa:il compenso richiesto è dovuto tutto,in parte o niente affatto.
 
locked
Francopiiacentini
Membro
Visite: 244
Discussioni: 1
Messaggi: 37

Offline
Postato il: 02/04/2014 @ 13:50
premetto che non sono un legale per cui prenda il parere con beneficio d'inventario...
Le spese per i consulenti di parte (propedeutiche al dimostrare il danno) sono certamente dovute, anche perchè Lei avrà sicuramente firmato un mandato a questi consulenti... o sono stati nominati dagli avvocati a sua insaputa?
Premesso che non sappiamo i termini del mandato difensivo (si è rivolto ad un avvocato civilista e questo ri è rivolto ad un penalista? o Lei si è rivolto sia ad un civilista che ad un penalista?) e cosa abbia firmato di preciso, quello che mi sento di dire (sempre che lei non sia socio AIFVS e non sia stato seguito da un legale convenzionato AIFVS) è che in linea di massima non è detto che quanto riconosciuto dall'assicurazione sia effettivamente congruo.
e l'eventuale differenza potrebbe essere dovuta oppure anche no, dipende molto da:
- essere socio AIFVS ed essersi rivolto a legali convenzionati
- essere socio (o non essere socio) ed essersi rivolto ad altri legali
- cosa è stato scritto nel mandato che ha firmato.

Cordialmente
Franco Piacentini
familiarivittimestradamo@alice.it



Franco Piacentini[br]

locked
GIUSEP
Membro
Visite: 8
Discussioni: 0
Messaggi: 3

Offline
Postato il: 02/10/2014 @ 23:41
Dopo aver letto tanto su questo forum,desidero con tutto il cuore sapere se mi trovo a vivere una condizione anomala oppure no col mio avvocato!! Cercherò di essere molto concisa,nonostante l'importanza dell'accaduto che ha colpito la mia famiglia e il dolore che comporta ancora oggi raccontarla. Mio padre è morto in un incidente stradale che ha coinvolto tutta la nostra famiglia composta dai miei genitori e due figli. Il pronto soccorso e l'ospedale hanno avuto una grossa responsabilità sulla vita di mio padre,lasciato in barella insieme a noi a marcire nei corridoi del pronto soccorso dalle 2:30 di notte alle 10:00 del mattino in codice rosso e senza effettuare una TAC al conducente (mio padre).Purtroppo mio padre nn ha superato la mattina per un'emorragia celebrale maturata nel corso della notte,complicazione sulla vita di mio padre che poteva essere fermata in tempo se avesse ricevuto dall'ospedale il giusto supporto.Oggi noi chiediamo giustizia e presentata dichiarazione dei fatti,abbiamo avviato causa penale,archiviata solo dopo 5 GIORNI senza ricevere nessuna notifica,scopriamo solo un anno fa quanto assurdo sia questo risvolto che si aggrava al nostro dolore. Vado al dunque, mesi fa oltre a rinnovare la pratica penale abbiamo avviato una pratica civile. Oggi percepiamo la somma di 300.000 euro (100.000 euro a testa) e il nostro avvocato chiede il 25% sul totale,ovvero la stessa quota che percepiamo a testa 75.000 euro    come noi,figli e coniuge che portiamo in grembo il fardello di un grosso dolore e la testimonianza di quanto i soldi non possano regalarti la felicità. Mi chiedo se é giusto, è DIGNITOSO il compenso chiesto dal mio avvocato?E' giusto che percepisca una quota pari ad un componente della famiglia?Quale percentuale sarebbe invece giusta? NN HO DAVVERO RIFERIMENTI PER POTER CONTRASTARE E VI CHIEDO AIUTO E DELUCIDAZIONE.SPERO DI RICEVERE L'AIUTO DI QUALCUNO COMPETENTE ..perché scoprire se si aggiunge altro inganno ad una storia già di per se dolorosa è quello che cerco!! Grazie a chiunque mi risponda



giust

locked
InizioPrecedente [ 1 2 ] SuccessivoFine

Skin by GosubJ